Telefono (+39) 06.7182859
7 Su 7, 24 ore
Su Di Noi Preventivi
Differenza tra servizi di portierato e di vigilanza privata

Chi amministra un condominio, oltre alle pulizie, deve provvedere anche ad altri servizi, come quello di portineria e/o custodia. Si tratta di una necessità soprattutto quando si tratta di condomini di grandi dimensioni: un custode, in questi casi, rappresenta una sorta di punto di riferimento per tutte le problematiche che possono sorgere quotidianamente. Si tratta dunque di una scelta tutt’altro che semplice e da effettuare a cuor leggero, poiché non è facile individuare la persona giusta, che oltre alle competenze abbia la flessibilità e la sensibilità giusta per ricoprire il ruolo.

È evidente quanta differenza ci sia tra un custode e le mansioni di un’impresa di pulizia, che pure è in grado di ovviare ad alcune delle operazioni solitamente svolte dal primo. Ci sono comunque aziende che sono in grado di sostituire appieno la figura del custode tramite una propria figura professionale, o altre in grado di aiutare la persona preposta alla custodia di un condominio, lavorando sostanzialmente in maniera parallela. Le imprese di pulizie che dunque hanno anche competenze in ambito di custodia, hanno un importante punto a favore e di conseguenza maggiori possibilità di essere scelte dagli amministratori.

Cosa è meglio, dunque, un custode o un’impresa di pulizie che svolga anche mansioni di portierato? La soluzione migliore è una collaborazione tra il primo e un’azienda esterna, ma il custode deve essere scelto in maniera più che accurata. Le caratteristiche da prendere in considerazione sono, infatti, tante trattandosi un ruolo di fiducia in un ambiente abitato da molte persone. Il portiere, o custode, deve conoscere ogni ambiente del condominio meglio delle proprie tasche e avere rapporti amichevoli con tutti coloro i quali lo abitano. Ogni giorno, infatti, si possono presentare problematiche di ogni genere, senza escludere eventuali dissapori tra le famiglie, che richiedono anche un ruolo di mediatore.

 Differenza tra servizi di portierato e di vigilanza privata : Un custode scelto dall’impresa di pulizie

E non è tutto, perché il portiere deve anche tenere i rapporti con i fornitori esterni, con le ditte che si occupano della manutenzione, etc. È anche per questo, ad esempio, che scegliendo un custode non è male confrontarsi anche con l’impresa di pulizie, che può fornire consigli importanti per evitare errori molto comuni. L’impresa può coordinare meglio le pulizie quotidiane in collaborazione con il portiere e tenendosi sempre in contatto con lui può effettuare meglio interventi mirati e straordinari. Inoltre, se ad indicare un custode è stata un’impresa esterna, in caso di gravi vicissitudini la sua sostituzione sarebbe più semplice e veloce e il condominio non rimarrebbe mai scoperto.

 

Contattaci per avere un preventivo gratuito.

Add Comment