Telefono (+39) 06.7182859
7 Su 7, 24 ore
Su Di Noi Preventivi
Come fare le pulizie condominiali

Le pulizie condominiali possono essere una delle principali fonti di liti e contrasti tra condomini. Soddisfare le esigenze di tutti non è mai facile, ragion per cui è fondamentale rivolgersi ad un’azienda specializzata che conosca le normative vigenti e disponga di personale e prodotti professionali. Chi pensa alle pulizie condominiali, infatti, erroneamente limita spesso la sua visione alla pulizia delle scale, ma in realtà si riferiscono a diversi altri settori, tra cui:

  • pulizia dei pavimenti
  • pulizia dei portoni d’ingresso
  • pulizia dei cortili interni ed esterni
  • pulizia delle cantine e dei garage
  • rastrellamento aree verdi e giardinaggio
  • lavaggio di vetri e davanzali
  • lavaggio degli ascensori
  • pulizia delle terrazze e delle verande condominiali

Insomma, le pulizie condominiali devono riguardare tutte quelle aree soggette al passaggio continuo di persone e animali, quindi esposte a sporcizia e infestazioni. Il fai da te, dunque, non è preventivabile, ma è necessario rivolgersi ad un’impresa di pulizie, che dovrà stilare un programma specifico dopo aver analizzato il contesto e di comune accordo con l’amministrazione e il consiglio condominiale.

Come fare le pulizie condominiali :  Condominio a norma di legge

Molti amministratori condominiali e i condomini stessi, pensano spesso di poter affidare le pulizie al primo che passa in strada. In realtà non è così, perché la ditta deve rispondere a determinati requisiti, come stabilisce la legge n. 82 del 1994, in particolare all’articolo, che recita quanto segue: “Le imprese che svolgono attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione o di sanificazione, di seguito denominate “imprese di pulizia”, sono iscritte nel registro delle ditte di cui al testo unico approvato con regio decreto 20 settembre 1934, n. 2011, e successive modificazioni, o nell’albo provinciale delle imprese artigiane di cui all’articolo 5 della legge 8 agosto 1985, n. 443, qualora presentino i requisiti previsti dalla presente legge”. L’impresa di pulizia, insomma, per poter essere assunta da un condominio deve essere iscritta alla Camera di Commercio, altrimenti ne pagherebbero eventuali conseguenze sia l’imprenditore, sia il committente.

Come fare le pulizie condominiali : Servizi Professionali 

Affinché una ditta possa considerarsi professionali, deve comprendere tra i servizi offerti per un condominio:

  • lavaggio e smacchiatura di ogni tipo di pavimentazione;
  • trattamenti estetici di ripristino e smacchiatura;
  • ceratura, trattamenti protettivi e ripristino delle cere di pavimenti resilienti;
  • pulizia delle pertinenze esterne;
  • detersione e pulizia di tutti i tipi di superfici vetrate.

Per sapere se la ditta alla quale il nostro condominio si sta affidando sia quella giusta, ci possiamo dunque porre alcune domane: da quanto tempo opera l’impresa nel settore delle pulizie? La ditta dispone del certificato di qualità? L’impresa è in grado di mostrare la documentazione relativa alla sicurezza? Il personale è regolarmente retribuito? Nonostante non sia facilissimo rispondere a tutti questi requisiti, è comunque fondamentale che le pulizie di condominio siano effettuate da imprese che abbiano un bel po’ di anni di esperienza, che al contempo possano mostrare tutte le certificazioni previste dalle normative vigenti e che il personali sia qualificato e ben retribuito, altrimenti si rischia di investire cifre importanti per avere risultati scadenti.

Contattaci per avere un preventivo gratuito.

Add Comment